I LAVORI DEL MESE:

FEBBRAIO

I nostri consigli per i vostri orti, giardini e terrazzi.


Il mese di Febbraio segna l'inizio dei primi lavori nei campi, giardino, orto e frutteto.

SEMINE:

il periodo di semina normale è in luna calante, fino al 10 e dal 24 febbraio con l’esclusione di: zucchini, zucche, pomodoro, melanzane, peperone; per questi ortaggi il miglior periodo è in luna crescente dall’ 11 al 23 febbraio (ma con attenzione, meglio aspettare ancora un po').

FIORI E PIANTE DA FIORE:

Continua la piantagione di pratoline, viole del pensiero, primule, primula oboconica, violacciocca; inizia la stagione di GAZANIA, AGATEA, MIOSOTIS, CALENDULA, GAROFANI, CALLE, BULBI PRIMAVERILI, CANNA INDICA, ASTERISCUS, EURIOPS, LEPTOSPERMO; nelle zone molto calde iniziare il trapianto dei gerani (fine mese).
Si piantano tutte le piantine perenni che poi fioriranno durante l’anno.
Si mettono in giardino i cespugli a foglia caduca: forsitia, weigelia, cydonia, calicanthus, ibisco siriaco, deutzia, callicarpa, ceanothus, magnolia stellata, magnolia liliflora, ecc.; tutte le piante quindi che preparano bellissime fioriture anticipando anche i fiori alle foglie; per queste piante deve anche essere anche ultimata la potatura.
Si seminano in zona protetta le piante annuali da fiore.
A fine mese si inizia la potatura delle siepi, alberi e cespugli sempreverdi.
Concimare tutto il giardino con concime organico o minerale a lenta cessione; ripulire le piante dalle parti secche ed asportare quelle eventualmente danneggiate dal gelo; a fine fioritura potare (se necessario) le mimose e le ginestre arboree.

PIANTE DA APPARTAMENTO e TERRAZZO:

Concimare con concime appropriato (per piante verdi, da fiore o per acidofile) tutte le piante che nell’inverno sono state lasciate a riposo. Intensificare leggermente l’irrigazione. Aggiungere terra nei vasi se necessario; queste operazioni saranno spostate a Marzo per quelle piante che richiederanno un rinvaso. A fine mese terminare la potatura e ripulitura dei gerani; per le piante grandi e rampicanti spuntare i rami in eccesso o che creano ingombro all’ambiente.

ORTAGGI:

Nelle zone più riparate ed in epoca giusta si iniziano le semine della verdura primaverile (ravanelli, prezzemolo, cicorie da taglio, sedano, indivia, scarola ecc.). Ultime piantagioni di aglio e bulbetti di cipolla; trapiantare le cipolle in erba e, sottovetro, i primi zucchini, pomodori, lattughe. Piantare asparago, fragole e cavoli precoci; ripulire le aromatiche, i carciofi e le fragole dell’anno precedente. Proteggere e rincalzare le fave e i piselli; concimare tutto l’orto in attesa del risveglio primaverile.
Trapiantare le fragole usando il telo antierba.

FRUTTETO:

Ultimare le potature tenendo presente la necessità di effettuare un trattamento anticrittogamico nei giorni successivi e ricoprire le ferite più estese con mastice protettivo. 
Effettuare un trattamento iniziale contro le cocciniglie con olio bianco che avrà un effetto secondario contro le uova dei ragnetti. Piantare le piante necessarie al nuovo frutteto o utili a sostituire quelle vecchie da eliminare, avendo cura di non mettere le piante nello stesso punto delle precedenti. Mettere a dimora mirtilli (terra per acidofile), lamponi, ribes, nespoli, azzeruoli e quant’altro occorre per diversificare la futura raccolta della frutta.
Iniziare la potatura degli olivi senza effettuare tagli di tronchi grossi. Quest’ultima operazione, compresa la capitozzatura, dovrà essere ritardata a inverno finito per non subire danni da gelo tardivo.
Nelle nuove piantagioni di frutta ed olivi, privilegiare le varietà antiche che sono più resistenti e saporite.

I NOSTRI CONSIGLI "BIO":

Seminare in contenitore la pianta del “Tagetes” (varietà a fiore piccolo); oltre che a essere una simpatica pianta fiorita, ha un’importante azione antizanzare. Dovrà essere trapiantata attorno alle aiole dedicate agli ortaggi e in ogni angolo libero esposto al sole, per utilizzarne l’azione insetticida sia nell’ambiente che nel terreno.

Gaggero Vivai s.s.a. - Via Casali,72 16042 Carasco (Ge) - tel.0185350740 - vivaigaggero@gmail.com 

C.F. e P.I. 01000890994