I LAVORI DEL MESE: FEBBRAIO

FEBBRAIO

Nella necessità di piantare fruttifere in altitudine o comunque in zone particolarmente fredde (come le valli interne della Liguria) occorre portare le piante in zona e sotterrarle provvisoriamente in attesa di tempi adatti alla piantagione (Marzo – Aprile); rimarranno a riposo e non soffriranno i geli tardivi.

SEMINE:

il periodo di semina normale è in luna calante, dall’1 all’11 febbraio e dal 27 in poi con l’esclusione di: zucchini, zucche, pomodoro, melanzane, peperone; per questi ortaggi il miglior periodo è in luna crescente dal 12 al 26 febbraio. Se le temperature sono ancora rigide, proteggere in serra.

FIORI e PIANTE DA FIORE:

Continua la piantagione di pratoline, viole del pensiero, primule, primula oboconica, primula malacoides, violacciocca; inizia la stagione di GAZANIA, AGATEA, MIOSOTIS, CALENDULA, GAROFANI, CALLE, BULBI PRIMAVERILI, CANNA INDICA, ASTERISCUS, EURIOPS, LEPTOSPERMO; nelle zone molto calde iniziare il trapianto dei gerani (fine mese).
Si piantano tutte le piantine perenni che poi fioriranno durante l’anno.
Si mettono in giardino i cespugli a foglia caduca: forsitia, weigelia, cydonia, calicanthus, ibisco siriaco, deutzia, callicarpa, ceanothus, magnolia stellata, magnolia liliflora, ecc.; tutte le piante quindi che preparano bellissime fioriture anticipando anche i fiori alle foglie; per queste piante deve anche essere anche ultimata la potatura.
Si seminano in zona protetta le piante annuali da fiore.
A fine mese si inizia la potatura delle siepi, alberi e cespugli sempreverdi.
Concimare tutto il giardino con concime organico o minerale a lenta cessione; ripulire le piante dalle parti secche ed asportare quelle eventualmente danneggiate dal gelo; a fine fioritura potare (se necessario) le mimose e le ginestre arboree.

PIANTE DA APPARTAMENTO E TERRAZZO:

Concimare con concime appropriato (per piante verdi, da fiore o per acidofile) tutte le piante che nell’inverno sono andate a riposo. Intensificare leggermente l’irrigazione. Aggiungere terra nei vasi se necessario; queste operazioni saranno spostate a Marzo per quelle piante che richiederanno un rinvaso. A fine mese terminare la potatura e ripulitura dei gerani; per le piante grandi e rampicanti spuntare i rami in eccesso o che creano ingombro all’ambiente.

ORTAGGI:

Nelle zone più riparate ed in epoca giusta si iniziano le semine della verdura primaverile (ravanelli, prezzemolo, cicorie da taglio, sedano, indivia, scarola ecc.). Ultime piantagioni di aglio e bulbetti di cipolla; trapiantare le cipolle in erba e, in serra, i primi zucchini, pomodori, lattughe. Piantare asparago, fragole e cavoli precoci; ripulire le aromatiche, i carciofi e le fragole dell’anno precedente. Proteggere e rincalzare le fave e i piselli; concimare tutto l’orto in attesa del risveglio primaverile.
Trapiantare le fragole usando il telo antierba.

I NOSTRI CONSIGLI "BIO":

Seminare in contenitore la pianta del “Tagetes” (varietà a fiore piccolo); oltre che a essere una simpatica pianta fiorita, ha un’importante azione antizanzare. Dovrà essere trapiantata attorno alle aiole dedicate agli ortaggi e in ogni angolo libero esposto al sole, per utilizzarne l’azione insetticida sia nell’ambiente che nel terreno.