I LAVORI DI NOVEMBRE


SEMINE:

Piselli e fave si seminano in fase di luna crescente (dall' 8 all' 11 del mese), mentre eventuali semine di ortaggi da foglia si effettuano in fase di luna calante (fino al 7 e dal 23 al 30 novembre).

FIORI e PIANTE DA FIORE:

Le piante da fiore da sistemare in giardino in questo periodo sono i ciclamini, le eriche, le viole del pensiero, le pratoline, i cavoli ornamentali, le azalee, i solanum da bacca, i rododendri (per fioriture primaverili). Si piantano tutti i bulbi invernali (tulipani, giacinti, narcisi, fresie, amarilli, crocus); questi bulbi emetteranno prima le radici e successivamente, con la buona stagione, le foglie ed i fiori. Continua la piantagione delle piante perenni da siepe o da fiore, avendo cura di provvedere ad una prima potatura.
Ricordiamo che le azalee sono acidofile, mentre i ciclamini e le piante bulbose sono parzialmente acidofile, quindi si dovrà usare del terreno a reazione acida ( tutto o in parte a seconda dei casi). Interrando delle piante acidofile (azalee, camelie, ortensie, gardenie, rododendri, eriche) il terreno acido non deve essere mescolato a quello già esistente, ma deve essere messo puro attorno alla pianta da trapiantare, in quantità opportuna (almeno doppia del volume del vaso da mettere a dimora).
Effettuare la raccolta di erbacce e foglie autunnali cadute che, opportunamente collocate in mucchi o contenitori appositi, daranno origine al “compost”; in questo caso si dovrà usare un acceleratore di decomposizione somministrato tra uno strato e l’altro del materiale raccolto. Raccogliendo le erbacce, possibilmente è meglio eliminare le parti apicali ricche di semi, ed evitare di prendere i bulbetti e rizomi di trifoglio e acetosella per non avere un inquinamento del prodotto finito.
In giardino sospendere le concimazioni e le irrigazioni; intervenire con queste ultime solo in caso di siccità prolungate e comunque non più di una volta alla settimana. Iniziare la potatura delle rose.

PIANTE DA APPARTAMENTO:

Entreranno in casa le prime Poinsettie (Stelle di Natale). Dovranno essere posizionate in zona molto illuminata, concimate con concimi a pronto effetto specifici o per piante fiorite e bagnate poco (solo quando necessario). Occorre riparare in casa le orchidee “da freddo” come i cymbidium, paphiopedilum, oncidium e dendrobium: metterle in zone molto illuminate lontano da fonti di calore.

ORTAGGI:

Da novembre a febbraio quanto consigliato per gli ortaggi e la frutta sarà diretto a due zone climatiche precise:
a) zona temperata – riviera ligure     b) zona fredda – valli interne della Liguria e montagna.

In zona temperata seminare in luna crescente piselli e fave, per tutto il mese trapiantare aglio e bulbi di cipollina, cavoli da foglia invernali (broccoli Lavagnino e Carasco, nero di Lavagna), piante di carciofi e cardi. Seminare spinacio, bietole, cicorie, ma naturalmente in luna calante.
Nelle zone fredde ripulire il terreno, lavorare la terra concimando con prodotti organici, predisponendo il tutto al riposo invernale per essere pronti alle piantagioni di ortaggi primaverili.
 

I NOSTRI CONSIGLI "BIO":

Un corretto metodo "bio" per risanare il terreno da agenti patogeni (animali e vegetali) consiste nel lavorare il terreno lasciandolo esposto al sole due mesi, rimuovendolo ad intervalli regolari, in presenza di clima asciutto.